Alla radice di ogni diritto c’è un atto di violenza; un’analisi del privilegio attraverso Sade, Sieyès, Boulainvilliers e tanto terrore.