In tempi di populismo, semplificazione del discorso politico e ritorno di politiche autoritarie, autarchiche e razziste è utile cercare di capire cosa muove le coscienze: diffidenza e paura, certo, ma soprattutto l’idea che sia necessaria la difesa di un’identità culturale. Ma quale?