“L’aerofobia assale in momenti di particolare stress lavorativo e sentimentale e ci sarebbe una stretta relazione simbolica tra corpo e casa: i corridoi una parte di intestino. Le tegole sconnesse, un cervello capace di azioni impensate e crudeli”. Un racconto di Gabriele Merlini.