Infinite Jest è un testo eccessivo ed enciclopedico, che costringe il lettore a operare selezioni continue, a scartare parti che non gli sembrano utili per poi tornare indietro. In questo modo apre nel lettore la sensibilità che i suoi personaggi hanno ormai perduto.