La tesi semigeocentrica di Giovanni Riccioli ci fa riflettere sulla curiosa longevità delle teorie false. Il sistema di convinzioni che le sostiene è così tenace da negare ogni palese contraddizione, o ciò che viene descritto è parzialmente vero, almeno in riferimento ad alcune proprietà della realtà che si indaga?