14 posts by Indiscreto
11/04/2018

Tutti odiano la normalità

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 2

Sembriamo esserci convinti, in massa, che la massa sia il male. Un gesto poco furbo visto che così la società scredita se stessa.

Il pessimismo del filosofo e scrittore norvegese Peter Wessel Zapffe, da Thomas Ligotti al nichilismo del protagonista di True Detective.

Con le scoperte scientifiche di fine novecento si è aperto uno spiraglio per un “nuovo spirito scientifico”, lontano dall’idea di coscienza e sempre più connesso a quelle di complessità e indeterminazione.

Una conversazione con Edgardo Franzosini, l’autore de Il mangiatore di carta, il più sfuggente tra i nuovi scrittori manieristi italiani.

07/03/2018

Perché vincono i populisti?

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 0

Ci sono tre motivi per cui delle versioni semplicistiche della realtà hanno così tanto successo: uno è politico, uno percettivo e uno psicologico.

La teoria della performatività di Judith Butler nasce dallo studio del linguaggio, ma ha implicazioni che arrivano persino agli studi cognitivi.

Il problema del movimento #metoo è che o si è a favore o si è contro. Eppure le critiche sono fondamentali per indirizzare un cambiamento culturale.

La celebre teoria di Wheeler “It from bit” ipotizza che ciò che chiamiamo realtà emerge in ultima analisi dal porre domande binarie sì/no e registrare le risposte sui nostri dispositivi; in breve, che tutte le cose fisiche sono in origine informazione teorica e che questo è un universo partecipativo.

I graffiti e la street art potrebbero essere un aiuto concreto alla gentrificazione. Come gestire un’attività deregolamentata, fatta da creativi mal pagati che favoriscono cambiamenti globali?

Dal terrorismo alle distopie, dalla paura al disagio generalizzato, fino alla ferocia e al risentimento. Dietro mille facce il nemico è sempre lo stesso ed è invincibile perché non ha movente