Arte
30/11/2016

Imprigionati nei volti

Scritto da Pubblicato in Arte, Articoli Commenti 0

Il volto è da sempre la parte più importante per riconoscere e definire una persona, ma cosa ci riserva il futuro?

Perché una delle più celebri piazze di Firenze andrebbe visitata di notte?

Quando si parla di paradossi ci si riferisce per lo più a mentitori e tartarughe, ma c’è anche chi, come Escher, i paradossi non li scrive, ma li disegna.

Come i supereroi sintetizzano e forse anticipano le dinamiche delle società contemporanee.

14/11/2016

Reincantare lo spazio

Scritto da Pubblicato in Arte, Articoli Commenti 1

Dopo la conquista dello spazio reale, con la realtà aumentata è iniziata la colonizzazione dello spazio immaginario?

L’indissolubile legame tra disegno e scrittura, analizzato attraverso una breve storia dei Rebus.

Dove si parla di Houellebecq, non come scrittore, ma come fotografo.

Una breve storia dei freak e del ruolo che hanno rivestito nella società, da strumento di coesione sociale a mezzo per risolvere dubbi atavici e raggiungere la catarsi.

Dal videogioco all’arte, dai quadri alla realtà virtuale. Perché costruiamo simulazioni? L’analisi continua, attraverso uno studio di Westworld e della violenza.

Corto Maltese ci ha accompagnato fuori dall’immaginario coloniale, avviando quel salto che ha fatto sì che, verso la fine degli anni novanta del Novecento, si sviluppassero le narrazioni postcoloniali.