Articoli

Cinquecento anni fa a Strasburgo imperversava una strana mania. A centinaia, i cittadini sono stati costretti a ballare per giorni, apparentemente senza motivo e come in trance, fino all’incoscienza, o, in alcuni casi, alla morte. Ned Pennant-Rea ci parla di uno degli eventi più bizzarri della storia.

L’idea di bellezza si è frammentata; quella del corpo femminile, certo, ma lo stesso è successo nell’arte e persino all’architettura. Come mai? C’entrano i diritti delle minoranze, ma anche la diffidenza diffusa verso le gerarchie e l’impennata individualista.

14/09/2018

A spasso per Infinite Jest

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 2

Infinite Jest è un testo eccessivo ed enciclopedico, che costringe il lettore a operare selezioni continue, a scartare parti che non gli sembrano utili per poi tornare indietro. In questo modo apre nel lettore la sensibilità che i suoi personaggi hanno ormai perduto.

Esiste un filone di ricerca scientifica che si occupa dell’ipotesi di cosmogenesi, cioè della possibilità di creare universi: ma quali implicazioni etiche ha un campo di ricerca scientifica come questo? Zeeya Merali l’ha chiesto ai diretti interessati, fisici e filosofi.

Un videogioco può essere (anche) un’esperienza filosofica e rimanere divertente? Giocando a NieR: Automata si direbbe di sì.

Aveva ragione Giordano Bruno, quando parlava di un’infinità di mondi?

I confini tra cosa è religioso e cosa non lo è non sono così chiari. La storia intellettuale di Jonathan Zittell Smith e del suo maestro Mircea Eliade racconta di questa idea rivoluzionaria.

Finite le vacanze è tempo di leggerne i significati, investigare gli archetipi e le immagini che ci hanno mosso tra spiagge e relax. Un’analisi filosofica fatta con gli occhi di Carl Jung ci aiuta a rispondere a una domanda fondamentale: noi umani cerchiamo la salvezza o il benessere?

Teseo non ha mai rivelato quel che ha trovato davvero nel labirinto. Un racconto di Gregorio Meier.

Un racconto di Francesco D’Isa sui temi caldi dell’estate: piscine, cambiamento climatico, Bhagavadgītā e morte.