Articoli

Qual è la differenza tra la narrazione per immagini e quella scritta? E davvero la prima soppianterà la seconda?

Il problema del movimento #metoo è che o si è a favore o si è contro. Eppure le critiche sono fondamentali per indirizzare un cambiamento culturale.

22/01/2018

Chi vuole vivere per sempre?

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 4

L’immortalità attraverso i miti, la Bibbia, l’epopea di Gilgamesh, Il Signore degli Anelli e Dragon Ball.

19/01/2018

La cultura è inafferrabile?

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 0

È una parola di cui spesso si abusa, ma nessuno ne conosce abbastanza i significati sottesi e plurali: ci riempiamo la bocca di cultura, a seconda delle necessità retoriche, non riconoscendone la complessità e l’importanza.

L’immaginazione visiva è essenziale per il ragionamento, i ricordi e la memoria – ma ha dei limiti.

La celebre teoria di Wheeler “It from bit” ipotizza che ciò che chiamiamo realtà emerge in ultima analisi dal porre domande binarie sì/no e registrare le risposte sui nostri dispositivi; in breve, che tutte le cose fisiche sono in origine informazione teorica e che questo è un universo partecipativo.

Dietro la polarizzazione delle reazioni al Weinstein-Gate, si nasconde un problema linguistico. Dietro il problema linguistico, si nasconde Lovecraft.

Come si pongono i giovani scrittori rispetto ai classici? Abbiamo chiesto ad alcuni scrittori di immaginare un breve testo che ben si sposerebbe con la loro ultima opera (d’esordio o meno che sia). Ecco il risultato.

Se la trilogia originale si rifaceva a valori e miti medioevali, quella recente è espressione del Romanticismo.

05/01/2018

L’arte della filosofia

Scritto da Pubblicato in Arte, Articoli Commenti 0

Con il loro elaborato gioco tra testo e immagini, le incisioni progettate dal frate francese Martin Meurisse per veicolare il pensiero aristotelico sono senz’altro di grande effetto. Susanna Berger esplora la funzione di queste opere, mostrando come tali commentari visivi siano serviti non solo per esprimere idee filosofiche in modo nuovo, ma anche per generare un modo di pensare unico nel suo genere.