diritto di citazione

Tutto ciò che osserviamo e sentiamo ha un margine di errore dovuto al modo in cui lo abbiamo visto e sentito. Esiste un limite, uno scarto, tra ciò che percepiamo e ciò che interpretiamo e questo passaggio ha conseguenze filosofiche enormi.

Cinquecento anni fa a Strasburgo imperversava una strana mania. A centinaia, i cittadini sono stati costretti a ballare per giorni, apparentemente senza motivo e come in trance, fino all’incoscienza, o, in alcuni casi, alla morte. Ned Pennant-Rea ci parla di uno degli eventi più bizzarri della storia.

Esiste un filone di ricerca scientifica che si occupa dell’ipotesi di cosmogenesi, cioè della possibilità di creare universi: ma quali implicazioni etiche ha un campo di ricerca scientifica come questo? Zeeya Merali l’ha chiesto ai diretti interessati, fisici e filosofi.

Un libro gratis, selezionato tra i più strani a disposizione nella rete e introdotto da un brano illustrato. Oggi c’è I ciechi e le stelle, primo e unico libro di narrativa pubblicato da Giorgio Cicogna (1899-1932), pioniere della fantascienza e scienziato egli stesso, morto a soli 33 anni, il 3 agosto 1932, durante un esperimento per la costruzione di un motore a reazione per il volo oltre la stratosfera.

Un libro gratis, selezionato tra i più strani a disposizione nella rete e introdotto da un brano illustrato. Oggi c’è Il diavolo di Arturo Graf, dove si descrive minuziosamente il vero aspetto del diavolo, nel caso in cui lo incontriate in questi giorni.