Racconti brevissimi
29/08/2018

Esperanto

Scritto da Pubblicato in Racconti brevissimi Commenti 0

Guerre mondiali, viaggi nel tempo ed Esperanto, in un racconto di Filippo Rigli.

Per il signor Ivo c’è ancora qualche piega. Un racconto di Luca Giommoni.

Nel cortile dell’asino dell’Orsi si nascondono incubi per tutte le età. Un racconto di Ilaria Giannini.

22/08/2018

L’escursione

Scritto da Pubblicato in Racconti brevissimi Commenti 0

Talvolta si può scalare contemporaneamente due vette. Un racconto psichedelico di Federico Di Vita.

“L’aerofobia assale in momenti di particolare stress lavorativo e sentimentale e ci sarebbe una stretta relazione simbolica tra corpo e casa: i corridoi una parte di intestino. Le tegole sconnesse, un cervello capace di azioni impensate e crudeli”. Un racconto di Gabriele Merlini.

17/08/2018

La Larva

Scritto da Pubblicato in Racconti brevissimi Commenti 1

“Nessuno vuole davvero prendersi la pena di credere ai morti che tornano, eppure, in qualche maniera, i morti tornano sempre”. Un racconto di Claudio Conti

15/08/2018

Lungo il fiume

Scritto da Pubblicato in Racconti brevissimi Commenti 0

Lungo il fiume, una colpa tira l’altra. Un racconto di Filippo Rigli.

Teseo non ha mai rivelato quel che ha trovato davvero nel labirinto. Un racconto di Gregorio Meier.

Un racconto di Francesco D’Isa sui temi caldi dell’estate: piscine, cambiamento climatico, Bhagavadgītā e morte.

06/08/2018

Cospirazione

Scritto da Pubblicato in Racconti brevissimi Commenti 0

La logica dei trasporti urbani ci permette di barare sulle reali distanze della città, con tentacoli che si spingono sottoterra ignorando gli ostacoli della mappa: è un inganno che accettiamo volentieri, e finiamo a vivere in un mondo virtuale coi suoi capricci e i suoi cliché, ma per il tempo che guadagniamo ci dev’essere un prezzo da pagare. (Terzo classificato del concorso letterario Urbanità Tentacolare)