Saggistica
28/11/2018

Antropocene horror

Scritto da Pubblicato in Saggistica Commenti 1

Perché questi sono anni importanti per l’horror? Simone Sauza unisce i punti di un trend narrativo, estetico e sociale: l’evoluzione dell’horror; che da post-horror continua a evolversi sotto le influenze del Weird e del realismo speculativo. Immagini: tavole di Kazuo Umezu e Kentaro Miura

Generata dal diavolo stesso e col dono di grandi poteri profetici, Madre Shipton era la risposta dello Yorkshire alla figura di Nostradamus. Lo scrittore Ed Simon esamina come, indipendentemente dal fatto che questa strega sia esistita o meno, la leggenda di Madre Shipton ha esercitato un grande potere per secoli – dalle congiure delle corti di Tudor, agli attriti della guerra civile, fino allo spettro dell’apocalisse vittoriana.

Julian Baggini, filosofo e scrittore, spiega qual è la logica che ci permette di continuare a leggere e apprezzare le opere delle menti brillanti del passato. Le stesse menti che, quasi sempre, credevano e dicevano cose sbagliate e oggi inaccettabili.

Neon Genesis Evangelion ha definito il primo approccio degli adolescenti italiani con gli anime quale elemento dinamico e perturbante; se nell’infanzia serie come Sailor Moon agivano mediate dalla cornice generalista, la messa in onda di Evangelion costituì per molti adolescenti un vero e proprio rito d’iniziazione notturno.

19/11/2018

La Geofilosofia Oscura

Scritto da Pubblicato in Saggistica Commenti 0

Cosa unisce la filosofia, la geografia e l’horror speculativo? Claudio Kulesko analizza le origini e l’evoluzione di quella che si può definire una “Geofilosofia Oscura”.

Nella Grecia antica, Terra e Cielo litigano poco prima della nascita del mondo. Cielo non vuole figli, perché decretano la fine dell’amore sensuale e l’inizio della vecchiaia, ma non c’è via di scampo al Tempo – che infatti lo evira.

Un saggio di Patricia Mainardi racconta un illustratore che fu precursore del surrealismo: l’artista francese J. J. Grandville.

Internet è invaso da un meme, NPC Wojak, che può essere letto come la conseguenza di un mutamento progressivo della comunicazione e della razionalità umana. Attraverso di esso Tommaso Guariento propone un percorso tra ambiguità e semplificazione dei simboli.

Secondo la Teoria del Mondo Intenso, la mente degli autistici non è più lenta delle altre, ma iperfunzionante. In questo saggio autobiografico, un autore affetto dalla sindrome di Asperger osserva come spesso le cure che imponiamo siano più utili a cancellare una fastidiosa diversità che a far star bene chi le subisce.

Sei interventi sul concetto di “Novo Sconcertante Italico”. Un nuovo genere letterario o una moda passeggera?