ai
09/10/2017

Umanità sotto attacco

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 2

AlphaGo ha conquistato l’ultima scacchiera; la fantascienza ci aveva avvertito.

La storia della nascita – e dell’affermazione – della computer art.

Le macchine potranno avere idee migliori di noi grazie al metodo baconiano e sostituirci nella ricerca scientifica?

Una storia del cyborg e di come si possa (forse) coniugare tecnologia e umanità senza perdere né l’una né l’altra.

03/10/2016

La morte della Morte

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 6

La morte verrà sconfitta dalla tecnica o dall’impossibilità di definire il concetto di vita?

Recentemente il polo museale Tate ha conferito l’IK Prize 2016, un riconoscimento che celebra la creatività nel mondo digitale, al progetto basato sull’intelligenza artificiale ‘Recognition’, realizzato da una squadra di Fabrica, il centro di ricerca di Benetton Group. Per saperne di più, l’Indiscreto ha intervistato i vincitori del premio, Angelo Semeraro, Coralie Gourguechon e Monica Lanaro.

I robot «sono già qui», si scrive giustamente su PRISMO, e sebbene siano più stupidi di chi li ha creati, comunque “pensano” sempre meglio. Ma una volta che saranno diventati più intelligenti di noi, cosa penseranno?

Il titolo è una parafrasi di “A Neural Algorithm of Artistic Style”, un recente articolo di alcuni ricercatori dell’università di Tubinga, in Germania, che hanno sviluppato degli algoritmi in grado di rielaborare le immagini in base allo stile di famosi pittori del passato. Non si tratta dei mediocri risultati proposti da App come Artify o dei deboli filtri offerti dai programmi di grafica digitale (Photoshop incluso), ma di un sistema basato sulle reti

Leggi Articolo