antropologia

Case che rappresentano strutture sociali, abitazioni a forma di animali e di ecosistemi: cosa ci insegna lo studio dell’architettura delle popolazioni artiche.

Un saggio della vita e del pensiero di Davi Kopenawa, sciamano e portavoce dell’Amazzonia brasiliana, introdotto e trascritto dall’antropologo Bruce Albert.

È una parola di cui spesso si abusa, ma nessuno ne conosce abbastanza i significati sottesi e plurali: ci riempiamo la bocca di cultura, a seconda delle necessità retoriche, non riconoscendone la complessità e l’importanza.

Diciamolo senza mezze misure: l’uomo è il più cattivo degli animali. Ma lo è per natura o per cultura?

Oggetti e dipinti risalenti a migliaia di anni fa sono degli incredibili strumenti per memorizzare.

La disuguaglianza economica, unita alla pratica di onorare i desideri dei morti, potrebbe favorire le preferenze di un’aristocrazia del passato, piuttosto che quelle della maggior parte dei viventi.

Ha ragione l’antropologo William Arens, il cannibalismo è un “mito” presente in ogni società per giustificare l’esclusione del “diverso”?

Il cannibalismo è più comune di quel che pensate.

Un reportage etnografico dalla Thailandia del nord.