critica

Il campo letterario sta vivendo un momento di grave mutazione: da un lato la critica trova sempre meno spazio sui giornali; dall’altro, la rete sopperisce come può a questa chiusura. A partire da tali riflessioni, abbiamo pensato di realizzare una grande inchiesta: raccolti sessantasei critici, gli abbiamo posto quattro domande su questioni chiave intorno al romanzo italiano e alla critica stessa.

Per molti la frase come è possibile fare critica culturale oggi risulta così tediosa da smettere subito la lettura. Per questo mi domanderò, piuttosto: «Com’è possibile parlare di qualunque cosa?». Una mostra, un romanzo, un saggio, un film, uno spettacolo teatrale o un concerto; chiunque parli di uno di questi oggetti fa della critica culturale, anche qualora si limiti a dire «bello» o «brutto». Di più; persino fuori da questi

Leggi Articolo