filosofia

Un videogioco può essere (anche) un’esperienza filosofica e rimanere divertente? Giocando a NieR: Automata si direbbe di sì.

Le idee di John Mill insegnano che l’utilitarismo svuota la vita di significato e che serve imparare dalla sofferenza e dal suo mistero.

Cosa sono e come funzionano gli “esperimenti mentali”?

Filosofi come Achille Varzi hanno provato a rispondere al dilemma dei buchi: esistono o no? Sono delle presenze o delle assenze?

È possibile leggere la serie HBO Westworld come una parabola dello scetticismo.

C’è chi, nella vita, assume sempre un punto di vista interno e non si domanda mai il motivo delle proprie azioni. C’è poi chi rimugina sull’assurdità e l’insensatezza della vita – ma entrambi i punti di vista sono parziali.

Da Teju Cole a Harvey Weinstein, dal pastore Johnson a Ron Jeremy: come si costruisce il racconto di sé quando si compiono azioni malvagie.

04/06/2018

Le Radici della Notte

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 0

Una ricognizione nel cuore del pessimismo, la corrente filosofica “del ghiaccio e del fuoco”, da Eraclito a Cioran

Un saggio della vita e del pensiero di Davi Kopenawa, sciamano e portavoce dell’Amazzonia brasiliana, introdotto e trascritto dall’antropologo Bruce Albert.

Da molti ritenuto un vero rompicapo o un assurdo logico-matematico, il problema geometrico della quadratura del cerchio finisce per interessare anche il più significativo dei geni del Rinascimento: Leonardo da Vinci.