francesco d’isa

I nostri consigli su cosa leggere ad agosto, che sia in spiaggia, in campeggio o in veranda.

È possibile leggere la serie HBO Westworld come una parabola dello scetticismo.

26/02/2018

La vita fa schifo?

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 0

È ora di prendere in considerazione la domanda più importante: un percorso da Ligotti a Buddha, da Nietzsche ad Alan Moore.

I consigli della redazione e amici su cosa leggere a Natale. Scritti da Giovanni Bitetto, Erik Boni, Andrea Cassini, Francesco D’Isa, Ilaria Gaspari, Tommaso Guariento, Gabriele Merlini, Jacopo Nacci, Roberto Paura, Enrico Pitzianti, Vanni Santoni, Andrea Daniele Signorelli ed Edoardo Rialti.

Rifiutare le opere di artisti immorali? Attribuire l’etica dell’autore alle sue opere? Boicottare artisti morti? Sono solo alcune delle domande che ci poniamo, ma che spesso hanno poco fondamento.

25/10/2017

Perché sei maschilista

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 21

Se i #metoo e le attrici del caso Weinstein ti irritano senza sapere perché, il motivo potrebbe essere che non vuoi rinunciare al potere che hai inconsapevolmente ereditato.

A chi dice di aver oggettivamente ragione si può ben obbiettare che ogni verità è una credenza. Anche questa.

Agosto per L’Indiscreto sarà un mese in cui la redazione rallenta la scrittura per mettersi a leggere. Solo per questo mese, infatti, vi proporremo narrativa e racconti – per tornare a parlare di tutto il resto da settembre. Come prova di buona fede, qui sotto abbiamo unito le idee in questo articolo collettivo  con i consigli di letture per l’estate messi in fila, e spiegati, da alcuni amici e autori

Leggi Articolo

17/07/2017

Il caso funziona a caso?

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 2

Leggi della fisica che mutano nel tempo, indeterminatezza quantistica e molto altro: il caso potrebbe dominare le nostre vite più del previsto. Ma è possibile un caso ancor più casuale?

Il costo esorbitante dell’arte di Damien Hirst (e di tante altre operazioni simili) è riscattato dal suo valore estetico?