giovanni bitetto

Una conversazione con Edgardo Franzosini, l’autore de Il mangiatore di carta, il più sfuggente tra i nuovi scrittori manieristi italiani.

09/02/2018

Il cyborg neoliberista

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 0

Le macchine si adeguano all’uomo o succede il contrario? I possibili futuri della tecnologia, da Adam Greenfield a Mark Fisher.

È possibile ribellarsi ai meccanismi che ci definiscono? Il rapporto fra identità digitale e nuove forme di attivismo, a partire da “La vita segreta” di Andrew O’Hagan.

Antoine Volodine, una delle figure più interessanti della letteratura europea, risponde alle nostre domande sul “post-esotismo”, un’avanguardia fittizia di cui si dichiara uno degli esponenti nonostante ne sia l’unico inventore.

La “gente” trascende il singolo, eppure resta individualista: qualcosa non torna. Un’analisi di La gente di Leonardo Bianchi

Se la letteratura americana si impegna sul territorio del singolo, sta alla nuova letteratura europea il compito di riflettere sulla realtà. Una lettura di Lincoln nel Bardo, di George Saunders.

25/08/2017

La rivista

Scritto da Pubblicato in Racconti brevissimi Commenti 1

Inizia tutto con un giornaletto porno, come in questo racconto di Giovanni Bitetto.

Esiste un manierismo contemporaneo in letteratura? Autori come Del Giudice, Franzosini e Mari potrebbero farne parte, così come Filippo Tuena, a partire da Cacciatori di notte.