letteratura

L’emozione che suscitano le letture dell’infanzia precede qualunque posizione ideologica, politica e culturale dell’età adulta. Occorre una grande onestà intellettuale per cogliere, invece, una possibile dissonanza tra ciò che già si ama e ciò che si è giunti a credere.

Una volta Elio Vittorini chiese a Eugenio Montale di tradurre F.S. Fitzgerald: era la prima volta che in Italia veniva tradotto un suo racconto, dopo l’esordio fallimentare con Il Grande Gatsby. Ma a leggere bene le parole con cui Vittorini lo accoglieva nell’antologia Americana, sembra che per la critica italiana quel fallimento non sia mai finito.

20/05/2018

Cometa

Scritto da Pubblicato in in libreria, Racconti brevissimi Commenti 0

Un estratto dal romanzo “Cometa”, di Gregorio Magini (Neo Edizioni): nello specifico, un brano che parla di un’opera d’arte molto particolare.

Fate e incantesimi fra ‘600 e ‘700: continua Faerie, la storia del fantasy di Edoardo Rialti. In copertina: un’opera di Ivan Bilibin.

Una conversazione con Edgardo Franzosini, l’autore de Il mangiatore di carta, il più sfuggente tra i nuovi scrittori manieristi italiani.

Il grande fantasy rinascimentale italiano: Boiardo, Ariosto e Tasso. Continua Faerie, la storia del fantasy di Edoardo Rialti.

11/02/2018

Nelle grinfie del leone

Scritto da Pubblicato in in libreria Commenti 0

Un racconto di Hamlin Garland, che negli USA inaugurò il genere post-western e iniziò a raccontare l’America profonda. In collaborazione con D editore.

Un tempo snobbato dalla critica per essere troppo mainstream o di genere, a distanza di anni Stephen King è stato rivalutato al punto da meritarsi la corona che si è sempre arrogato.

31/01/2018

Addio, stroncature

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 3

Perché (quasi) nessuno stronca più i libri? Una panoramica sullo stato di salute della critica letteraria italiana, attraverso un dialogo con sei critici.

Qual è la differenza tra la narrazione per immagini e quella scritta? E davvero la prima soppianterà la seconda?