pananti
07/12/2016

Numero uno

Scritto da Pubblicato in Arte Commenti 0

Così è iniziato tutto: il numero uno de L’INDISCRETO, liberamente scaricabile.

Hidetoshi Nagasawa, Tre cubi, installation view at Artefiera 2016 (Courtesy Sara Zanin Gallery)

Degli indicibili accordi con potenze infere hanno reso possibile a L’INDISCRETO di intervistare dei celebri artisti scomparsi. A interrogarli sarà il diavolo, perché gli artisti, come chiunque rivaleggi in creazione col creatore, finiscono sempre all’inferno. Se domande e risposte saranno talvolta mendaci, la responsabilità è da ascriversi, ovviamente, alla passione per l’inganno dell’intervistatore.

mino-maccari-lo-scoiattolo

L’artista Mino Maccari e lo scrittore Ennio Flaiano si sono scambiati lettere e cartoline per un quarto di secolo, dalla metà degli anni quaranta al 1973. Grazie all’archivio della Galleria Pananti possiamo curiosare un po’ in questa curiosa corrispondenza… qua parlano di uno scoiattolo.

L’artista Mino Maccari e lo scrittore Ennio Flaiano si sono scambiati lettere e cartoline per un quarto di secolo, dalla metà degli anni quaranta al 1973. Grazie all’archivio della Galleria Pananti possiamo curiosare un po’ in questa curiosa corrispondenza… qua, ad esempio, parlano di pornografia.

25/06/2015

L’Indiscreto

Scritto da Pubblicato in Articoli Commenti 6

Chi pensa che si nasca una volta sola dovrà cambiare idea, perché L’Indiscreto nasce due volte. La prima nel 1969, «con la massima indiscrezione», come recita l’editoriale della rivista, edita dalla Galleria Pananti a cura di Silvio Loffredo e Piero Pananti, e diretta da Saverio Strati. La seconda è oggi, perché la Galleria Pananti vuole dare alla sua rivista una nuova vita, oltre che aprire al pubblico il suo archivio

Leggi Articolo