Humans #3

Ce ne sono molti, ma di loro non si sa nulla: HUMANS”, una serie di personaggi che non hanno nessuna intenzione di esistere, di Lorenzo Bechi.


​HUMAN N. 15 Mane Djordjevich

2928612_orig

Mane è prima di tutto un mio carissimo amico.
Ci conosciamo fin dalla notte dei tempi,
quando lui mi salvò la vita in una valanga sul Monte Antelao.
Non ci è dato di sapere quanti anni abbia
e a noi di questo non deve importare,
ci basti sapere che Mane,
incapace di intendere e di volere,
ama,
soffre,
salva la vita,
uccide e non muore.
Mai.
Gli hanno sparato più volte,
sul petto quei segni che lui chiama stelle.
Non sappiamo quante persone abbia ucciso
ma il suo amico Raìs in un giorno imprecisato d’Agosto,
sul calar di una sbornia
mi confidò che quel numero è inciso e scolpito tra i disegni delle sue braccia dorate,
sul destro la morte,
sul sinistro la vita.
È stato nuotatore e judoka,
pilota e cantante.
Nessuno sa quante vite egli abbia abitato,
se ne parla nel libro dei Santi,
fu amico di Gilgamesh,
partigiano in Italia,
terrorista dell’ETA.
Ancora oggi è possibile vederlo in azione tra via dell’Ottone e Borgo Madonna.
Abita lì.
Sotto il cappello nasconde una treccia.

HUMAN N.14 ​Jorge Moreno Gil

4831091_orig

Non sottovalutate per niente al mondo Jorge Moreno:
cinquantadue anni,
un passato nell’aereonautica,
da poco vedovo e in cerca di nuove avventure.
Una volta da bambino si è autoproclamato generale supremo di un battaglione aviotrasportato di bambini
e ha tentato un colpo di Stato in Cile,
da dove proviene,
uno a Panama,
uno in Ecuador,
uno in Belgio,
​uno in Oman,
uno in Mauritania e uno,
l’ultimo,
nelle Isole Banana che per altro non esistono.
Nessuno di questi è andato a buon fine.
Ha decine di medaglie sul petto.
Il suo tallone d’Achille sono i tic,
ne è pieno,
a tal punto da dovere girare sempre con la sua bicicletta,
Maria,
bionda quasi tre anni,
che spesso è chiamata a legarlo per contenerlo.
Una volta Maria,
durante l’estate,
lo ha lasciato da solo qualche minuto in Piazza Berchet,
“Madonna che caldo, ti prendo un gelato”,
al suo ritorno del povero Jorge Moreno non vi era più traccia.
Lo hanno ritrovato al confine tra Austria e Friuli un mese più tardi.
Tarvisio.
È eterosessuale convinto.
Se per caso qualche creatura di sesso femminile lo trovasse attraente
è pregata di contattare Maria,
la sua bicicletta,
​al numero:
+39 339 xxxxxxx.
​Grazie

HUMAN N. 13 ​Peter Peboe

3396555_orig

Peter ha solo otto anni ma è un sacco di cose:
un piccolo uomo di cera,
una scultura,
un’opera d’arte,
uno sbirro coi baffi.
Si direbbe una persona felice e infatti sorride,
sempre.
È un tipo piuttosto nervoso quando si arrabbia.
È spesso in procinto di andarsene.
Sotto l’uniforme nasconde pettorali d’argento e addominali di bronzo tanto da essere definito dai più
​”un gran bel fusto” nonostante la scarsa statura.
​È impertinente e mangia la merda.

​HUMAN N. 12 Bob Bogdanovich

4404561
Bob,
mancino,
trentasei anni portati male,
malissimo.
Imprenditore nel campo della canna da zucchero viaggia spesso per lavoro e,
lui dice,
viaggiare gli apre la mente.
Una volta è andato a fare benzina e il distributore automatico gli ha fregato i soldi per due volte di fila,
lui con un cazzotto gli ha spaccato la mandibola,
al distributore automatico,
da quel giorno la sua mano sinistra non è più la stessa tanto da essersi dovuto tatuare una seconda mano sulla mano malconcia.
Odia i finocchi,
i politici e le donne.
Più volte è stato sul punto di morire ma poi non è morto.
Dice di avere un pene gigante ma si vocifera nell’ambiente che sia un’enorme cazzata
anche se nessuno in realtà con certezza può affermare il contrario.
Carnivoro.
Ama gli spazi aperti e contemplare l’infinito.
Un giorno,
lui dice,
smetterò di lavorare e passerò tutto il mio tempo seduto su una sedia a guardare la gente che passa.
Dice ancora,
​questa è l’unica vera poesia ancora oggi possibile.
​Ateo.

Di Lorenzo Bechi
(www.filmsolo.org)


Lorenzo Bechi è nato nel 1982 ed è regista, produttore, fotografo, montatore e sceneggiatore, quasi tutto per filmsolo.org.
Tutte le immagini sono (c) di Lorenzo Bechi, FILMSOLO 2016

0 comments on “Humans #3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *