Recensioni brevissime di libri difficili #18

Continuano le Recensioni brevissime di libri difficili. In questo episodio tanta filosofia.

> Nelle puntate precedenti


9788841894033-220x341Filosofia, di Karl Jaspers.

Jaspers prende terribilmente sul serio le grandi domande della vita e per risolverle prende terribilmente sul serio la trascendenza.
Trama: Come esistere meglio.
Voto: ●●●●○

 

copMeno di Niente, di Slavoj Žižek.

Zizek è decisamente logorroico e le sue “intepretazioni delle intepretazioni” dei filosofi sono spesso discutibili, ma il libro è profondo, interessante e ben scritto. A volte persino divertente.
Trama: Una specie di teologia materialista.
Voto: ●●●○○

51HsV2SDQNL._SX339_BO1,204,203,200_

Trattato di storia delle Religioni, di Mircea Eliade

Tutto può essere sacro ma qualcosa funziona meglio di altro. Eliade elenca vari riti e credenze legati a cielo, acque, pietre, vegetazione, morte, in modo poco sistematico ma suggestivo.
Trama: Il sacro che accomuna le religioni
Voto: ●●●●○

copCabala dell’asino, di Giordano Bruno

Giordano decide di smetterla con la filosofia per parlare di asini (che parlano di filosofia).
Trama: Gli asini sono intelligenti.
Voto: ●●●○○

 

cop-1L’ombra delle idee, di Giordano Bruno

Viviamo all’ombra di un mondo più grande, ma possiamo usare le ombre per dedurre la luce che non possiamo vedere.
Trama: Luci e ombre.
Voto: ●●●●○


VOTI

●○○○○ La vita è troppo breve per leggerlo.
●●○○○ Da leggere se hai letto gli altri.
●●●○○ Leggilo.
●●●●○ Leggilo presto.
●●●●● Leggilo subito.

di Francesco D’Isa

0 comments on “Recensioni brevissime di libri difficili #18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.