Recensioni brevissime di libri difficili #6

Continuano le Recensioni brevissime di libri difficili. In questo episodio si va dall’antichissima India a Tolkien.

> Nelle puntate precedenti


 

urlRig Veda, di AA.VV

Un buon mix di poesia, preghiera e filosofia. A volte è un po’ noioso, ma contiene le idee più profonde di tutte.
Trama: Tutto è uno etc. etc.
Voto: ●●●●●

 

url-1Gorgia, di Platone

Socrate combatte la retorica, l’edonismo e il male – e vince. Usando la retorica, beninteso.
Trama: Socrate continua a infastidire gli ateniesi.
Voto: ●●●●○

 

url-2Satyricon, di Petronio

Da leggere per conoscere la “vera” antica Roma e per capire cosa abbiamo preso da loro.
Trama: Un cenone.
Voto: ●●●●○

 

url-3Incontri con uomini straordinari, di G. I. Gurdjieff

Divertente se non ci credi, delirante se ci credi – in ogni caso interessante.
Trama: Gurdjieff incontra (forse) uomini straordinari.
Voto: ●●●○○

 

Lo-HobbitLo Hobbit, di J.R.R. Tolkien

Se il Signore degli anelli è una storia epica e il Silmarillion un mito di fondazione, lo Hobbit è una favola.
Trama: L’anello e un drago.
Voto: ●●●○○


VOTI

●○○○○ La vita è troppo breve per leggerlo.
●●○○○ Da leggere se hai letto gli altri.
●●●○○ Leggilo.
●●●●○ Leggilo presto.
●●●●● Leggilo subito.

di Francesco D’Isa