Recensioni brevissime di libri difficili #12

Continuano le Recensioni brevissime di libri difficili. In questo episodio fisica, filosofia, neuroscienze e sociologia. Tutto mescolato per farvi venire mal di testa.

> Nelle puntate precedenti


 

urlStoria della sessualità, di Michael Foucault

Il sesso è sapere e il sapere potere. Per questo parliamo del sesso: per ottenere, modificare e mantenere il potere.
Trama: Perché parliamo del sesso.
Voto: ●●●○○

 

phpThumb_generated_thumbnailjpgSorvegliare e punire, di Michael Foucault

Perché ci sono prigioni e non esecuzioni pubbliche? Non siamo diventati buoni, ma le prigioni preservano meglio il potere costituito.
Trama: Perché si mette la gente in prigione.
Voto: ●●●●○

 

urlAllucinazioni, di Oliver Sacks.

Le allucinazioni hanno molteplici forme, ma tutte minano la nostra fiducia in qualunque cosa.
Trama: Il mondo può essere diverso.
Voto: ●●●○○

 

copLa strada che porta alla realtà. Le leggi fondamentali dell’universo, di Roger Penrose.

Il titolo esagera un po’, ma rimane comunque un’ottima guida alla fisica. Non semplice, ma ben scritta e quasi leggibile.
Trama: L’universo visto dalla scienza.
Voto: ●●●○○

 

4162A4gxzsL._SX299_BO1,204,203,200_Esistenzialismo è umanismo, di Jean-Paul Sartre

Siamo liberi in un mondo senza senso e la nostra unica responsabilità è quel che facciamo.
Trama: L’uomo è condannato alla libertà.
Voto: ●●●○○


VOTI

●○○○○ La vita è troppo breve per leggerlo.
●●○○○ Da leggere se hai letto gli altri.
●●●○○ Leggilo.
●●●●○ Leggilo presto.
●●●●● Leggilo subito.

di Francesco D’Isa

0 comments on “Recensioni brevissime di libri difficili #12

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *